Assicurare il PitBull

Assicurare il PitBull

29 Aprile, 2020 Off Di Nicola Cibelli

Ormai dovrebbe essere una prassi stipulare una polizza assicurativa per il proprio cane e per noi proprietari di PitBull diventa un obbligo morale al pari di un vaccino annuale. Naturalmente sappiamo bene che in Italia la razza PitBull non è riconosciuta e nonostante la black list sia decaduta da anni, bisogna aprire bene gli occhi su quello che offrono le assicurazioni. Per questo ringrazio Gianni Di Lullo , consulente assicurativo che si è reso disponibile per informarci  e spiegarci tutto quello che bisogna sapere.

Cosa sapere su una polizza per il proprio cane.

Le cose fondamentali sono i massimali (fino a quanto copre la polizza) e le franchigie di polizza, ossia la quota di danno che rimane a carico del proprietario. Attenzione per i proprietari dei cani facenti parte delle  razze dette pericolose, il contratto è tra privati (voi e la società di assicurazione) e quindi anche se non esiste al ministero la lista delle razze pericolose, vi sono alcune razze che sono considerate tali e potrebbero avere restrizioni nelle clausole. L’importante è che la polizza copra anche quando il cane assicurato, venga condotto da terzi, come as esempio: la mamma, la morosa, il vicino di casa. Dunque non solo quando è con voi.

Tutela Legale.

Serve per i casi in cui la polizza “paga” l’avvocato o le spese legali derivanti da un “incidente” causato dal cane e se vi copre anche per la parte attiva. Ovvero se siete voi che volete rivolgervi ad un avvocato per i danni che hanno causato al vostro animale. Es: qualcuno lo investe con la bici e vi serve un legale.

Spese chirurgiche per infortunio o malattia.

Leggere bene tutto ciò che copre o non copre la polizza con eventuali franchigie come le altre garanzie. Cosa si intende per infortunio e cosa per malattia: Infortunio: è un evento derivante da un caso fortuito, violento ed esterno che produce lesioni corporali obiettivamente constatabili. Vedere bene alcuni casi in cui è comunque escluso. Es: uso illecito dell’animale. Malattia: si intende tutto ciò che non è un infortunio, controllare anche qui le esclusioni, come le recidive ecc…

Costo di una polizza.

Il costo per una polizza con tutte le garanzie, si aggira attorno a 1-2 euro al giorno circa; dipende dai massimali scelti. Non scontato e sempre importante: E’ MEGLIO AVERE UNA POLIZZA E NON USARLA CHE AVERNE BISOGNO E NON AVERLA. Per questo ringrazio Gianni Di Lullo che supporta la causa Pitbull is not a crime, offrendo consulenza per chi volesse informazioni e/o stipulare una polizza. In virtù della collaborazione con Gianni, ricordo che ai soci P.I.N.A.C. sono riconosciute agevolazioni.