Cuccioli di pitbull – i primi 15 giorni di vita

Dopo aver analizzato ,il periodo prenatale e le condizioni di un allevamento etico in questo articolo, andiamo ora ad osservare i cuccioli, nella loro prima e seconda settimana di vita . Un corretto sviluppo comportamentale del cucciolo, che tenga conto di tali periodi è fondamentale per il suo futuro inserimento nella società umana.

Periodo neonatale, il cucciolo dalla nascita al quindicesimo giorno di vita

Anche se alcuni tratti caratteriali vengono sicuramente ereditati, gran parte del comportamento del cane adulto dipende da come è stato allevato nelle prime settimane di vita e da come ha vissuto la madre in gravidanza. E’ quindi importante che gli allevatori siano coscienziosi e si preoccupino sempre di fornire ai cuccioli le necessarie attenzioni rispettando i loro naturali e fisiologici periodi di crescita.

Cuccioli di pitbull2

La fase Vegetativa

Il periodo neonatale è anche detta fase vegetativa perché le esigenze del cucciolo sembrano essere quelle primarie: il sonno e il mangiare. I cuccioli nascono sordi e ciechi ,le palpebre e i canale auricolare sono chiusi fino alla seconda settimana di vita circa. Hanno un Sistema nervoso ancora imperfetto ,la percezione dell’ambiente esterno e l’orientamento spaziale, sono influenzati da fattori tattili e gustativi.

Gli schemi motori e comportamentali

la vita del cucciolo è basata su pochi schemi motori e comportamentali innati. Possiamo ricordare tra i più importanti:

  • Il riflesso labiale, ogni qual volta che il cucciolo viene in contatto col capezzolo ,inizia a succhiare (sunzione) questo gli permette di alimentarsi ,e sopravvivere. Il senso del gusto è sicuramente presente, il cucciolo succhia qualsiasi cosa, un dito o una tettarella sporca di latte, ma sa riconoscere il cibo.
  • Riflesso di stimolazione alla respirazione, avviene quando la madre aiuta il cucciolo a emettere il primo respiro nel momento della nascita leccando la zona ombelico-genitale. Bisogna prestare molta attenzione nel caso in cui ci sia una madre inesperta .
  • Riflesso perineale, i cuccioli in questa fase della vita sono ancora immaturi, la loro sopravvivenza dipende dalla madre che infatti li stimola ad evacuare feci ed urine ,leccando la zona genitale. La madre li capovolgerà a pancia in aria e li leccherà, questo comportamento è necessario inoltre ad acquisire la postura di sottomissione.
Cuccioli pitbull

Red Passion Kennel allevamento con affisso MCKCI American Pit Bull Terrier Red Nose in standard UKC a Monterotondo (Roma)

E’ importante notare come la madre per stimolare il riflesso perineale dei cuccioli li rigira sul dorso. Esperimenti preliminari di P. Pageat sembrano dimostrare che in assenza di questa azione  i cuccioli non imparano la tipica postura di sottomissione pancia all’aria. Ogni tentativo di ottenere tale postura forzatamente in futuro provocherà reazioni di panico. Se il cucciolo non riconosce questo tipo di comunicazione avremo un cane adulto con problemi di socializzazione con altri cani.

La lattazione

Durante tutta la lattazione è bene controllare costantemente le mammelle della mamma per individuare tempestivamente problemi come mastiti o insufficienza di produzione di latte

Pitbull puppy

Stimolazione e Manipolazione

Studi dimostrano che, contrariamente a quanto molti credevano, un leggero stress attraverso la manipolazione precoce dei cuccioli da parte dell’uomo ha un effetto benefico sullo sviluppo del cane.
Le stimolazioni e manipolazioni effettuate sui cuccioli in questo periodo accelerano lo sviluppo dell’elettroencefalogramma. Nell’adulto si ha così una diminuzione significativa dell’emotività; stimolazioni eccessive e continue provocano invece un aumento anormale della sensibilità e della reattività. Questa è forse la ragione principale per cui i cuccioli di madri eccessivamente nervose e che li leccano in continuazione sviluppano da adulti le stesse sindromi emotive delle madri.

In base a questi studi è quindi consigliabile effettuare moderate manipolazioni dei cuccioli, come ad esempio sollevarli quotidianamente per pesarli; si ottiene così il duplice scopo di stimolare il sistema nervoso e di avere un controllo dell’accrescimento fisico. Per i primi 15 giorni di vita i cuccioli devono essere pesati quotidianamente, per accertare il giusto aumento di peso. Il cucciolo dovrebbe raddoppiare il peso in una settimana.

Questo non significa che sia giusto disturbare i cuccioli , prenderli in braccio in continuazione, ma che è bene avere ogni tanto dei contatti con loro, toccarli lievemente. E’ importante non lasciare completamente isolati madre e cuccioli.

ARTICOLO A CURA DI MARTINA BARTOLUCCI DI RED PASSION KENNEL ROMA
E ALESANDRO ZAYENNE ADDESTRATORE CINOFILO BOLOGNA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Continua a leggere