Come allenare il pitbull – esercizi ed età consigliate

Qualcuno ci chiede come allenare il proprio pit. Per fortuna non tutti vogliono un peluche da divano, chi ama il proprio cane sa che ha bisogno di muoversi e di sfogare le enormi riserve di energia che questi animali hanno. Chi ama il pitbull lo ama anche per la sua prestanza fisica, un corpo scolpito è sintomo di salute sia fisica che mentale, un cane stanco è un cane felice.

Per questo oggi vi proponiamo un articolo su come allenare il vostro pitbull (in realtà vale per tutti i cani predisposti all’attività fisica ed in salute).

A che età iniziare

Chi ha come compagno a 4 zampe un pitbull/amstaff sa che queste razze sono geneticamente portate per l’attività fisica e che la loro prestanza si manifesta in giovanissima età, tuttavia è sconsigliato “metterli al lavoro” fin da giovanissimi, prima della maturità fisica quindi è consigliabile tenerli in forma con una normale vita attiva, giochi con la palla o con dei peluche, normali passeggiate e socializzazione con altri cani saranno sufficienti per stimolare il normale sviluppo di forza equilibrio ed elasticità.

Il vero lavoro sulla prestanza del cane è consigliato dopo l’anno di età, seguendo un percorso di aumento graduale che raggiunge il suo massimo intorno ai 16 mesi.

Come posso allenare il mio cane in autonomia

Se non avete intenzione di farlo diventare un esemplare da mostra canina ma vi interessa solo vederlo e saperlo in forma ci sono dei semplici esercizi per allenare in autonomia il vostro Pit. Per “esercizi in autonomia” si intendono esercizi che possono essere fatti da chiunque senza essere seguiti da un esperto e senza grosse conoscenze specifiche. Andiamo con la lista.

    1. La corsa
    2. Palla e fresbee
    3. Tira e molla
    4. Nuoto
    5. Agility

La Corsa

In assoluto la cosa più semplice, basta infatti tener conto solo di tempi e distanze per non affaticare il nostro cane, si parte da brevi distanze percorribili in 5 10 minuti di corsa ad un ritmo sostenuto via via aumentando durante le settimane. Si possono poi variare pendenza e superficie per arrivare a fare corse intorno ai 30 minuti su dune di sabbia che sarebbe la maggior difficoltà.

Palla e fresbee

Con questi esercizi si va ad allenare riflessi e elasticità, si possono unire inoltre l’addestramento al riporto e alla ricerca. Anche qui iniziamo con sessioni brevi per poi aumentare gradualmente, evita inoltre di sovraeccitare il cane per non trasformala in un attività ossessiva e stressante.

Tira e molla

Si tratta di un esercizio delicato che si svolge con una corda o con uno straccio resistente (di solito in jeans) può essere unito con un addestramento al comando “Lascia”. L’aspetto delicato di questo allenamento sta nella definizione del ringhio che il cane naturalmente emetterà durante il gioco, è importante distinguere i normali versi giocosi da un ringhio “cattivo” che se incitato potrebbe trasformarsi in un esercizio diseducativo.

Nuoto

Clima e location permettendo è un esercizio ottimo se il tuo cane è a suo agio in acqua. pochi minuti di nuoto infatti corrispondono a diversi minuti di corsa e stimolano più muscoli di quanto facciano altri esercizi. Utili inoltre per sviluppare elasticità e mobilità che sono essenziali per il prossimo tipo di esercizio.

Agility

Lo dice il nome stesso è ottimo per tenere allenata l’agilità del tuo cane, è inoltre perfetto per stimolare sia il corpo che la mente del pitbull. Anche se non è la razza più portata per questo sport se allenato il pitbull ottiene ottimi risultati e ne trae parecchi benefici.

Allenare il pitbull con materiale tecnico e con la guida di un esperto

Se il tuo intento è quello di trasformare il tuo pitbull in un vero e proprio adone la strada da percorrere è differente, come per gli atleti infatti la costituzione della muscolatura parte da una dieta specifica e si concretizza in esercizi mirati per tutti i gruppi muscolari. In questo caso infatti si praticano esercizi quali il traino, il salto e il morso.

Sconsigliamo questi esercizi a chi non è o non è seguito da un professionista in quanto si può andare in contro a problemi fisici e comportamentali.

Il traino

Sconsigliato a chi si improvvisa perchè può danneggiare articolazioni muscolatura e addirittura, nei casi più gravi, le ossa del cane. Chi fa praticare questi esercizi al proprio cane lo fa con imbracatura apposite e con carichi controllati in base alla salute, la fisicità e il grado di allenamento del proprio cane. NON SI IMPROVVISA.

Il morso

Anche questa un attività sconsigliatissima a chi non è un esperto in quanto può portare problemi comportamentali se non eseguito correttamente.

Il salto

Chi fa praticare questo esercizio senza le dovute precauzioni può provocare seri danni al cane , data la massa fisica del pitbull l’impatto delle cadute può fargli far male e predisporlo a soffrire di determinate malattie come l’artrite e l’artrosi.

Un commento:

  1. Ciao, in Italia esistono associazioni o esperti in grado di seguire il cane nel weight pulling? Vorrei iniziare i miei tre cani a questa disciplina ora che hanno raggiunto la maturità fisica, penso che possa divertirli e farli sfogare parecchio. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Continua a leggere